La Virtus sconfitta a Bisceglie

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Sconfitta dolorosa per la Virtus Ragusa futsal, che perde lo scontro diretto sul campo del Bisceglie: un match fondamentale non solo in chiave salvezza ma anche per la qualificazione alla Final Eight di coppa Italia: obiettivi che restano sempre alla portata, ma per i quali ci sarà da soffrire e lottare duramente.

2-1 il risultato finale dell’incontro (autorete delle padrone di casa che sono andate a segno con Ion e Jimenez) e ragusane che vengono agganciate in classifica dalle pugliesi a quota 10, e che adesso si trovano in zona playout, ma ancora a due punti da quell’ottava posizione che significherebbe coppa Italia. Insomma, niente è perduto, ma adesso ci sarà da rialzare la testa, guardarsi negli occhi e combattere. “L’umore è sotto i piedi – dice Chiara Pernazza – abbiamo giocato al di sotto delle aspettative, non siamo arrivate al top della forma e anzi con parecchi infortuni, ma non è una giustificazione, certe partite si devono vincere, in qualsiasi modo e non siamo riuscite”. E allora c’è da guardare avanti. E conquistare i tre punti, senza se e senza ma, contro il fanalino di coda Tombolo nel match in programma sabato prossimo, 14 dicembre alle ore 20,00 al Palaminardi di Ragusa. Tre punti che dovranno servire per ritrovare il sorriso e la convinzione in se stessi.

Ufficio stampa, Michele Farinaccio